AUTORIDE | Tutto sulle auto

Filtro antiparticolato diesel: cos'è e come funziona?

Pubblicato il
Tradotto con l'aiuto dell'intelligenza artificiale dal nostro articolo originale (fonte: autoride.io)

Un filtro antiparticolato diesel (DPF) è un dispositivo progettato per rimuovere la fuliggine e le particelle solide dai gas di scarico di un motore diesel.

Nell'articolo di oggi, faremo luce sulla funzione del filtro antiparticolato diesel, noto anche come filtro FAP, su come questo dispositivo è entrato nelle auto e sulla sua durata.

Sommario

In che modo il filtro antiparticolato diesel è entrato nelle auto?

Con l'avvento della norma sulle emissioni Euro 5, sono state create regole severe per rispettare la quantità di emissioni di parti solide incombuste nei gas di scarico. Ecco perché i produttori hanno iniziato a installare filtri antiparticolato diesel chiamati filtri DPF o FAP in tutte le nuove auto diesel.

Con questo standard sulle emissioni, non troverai una sola nuova auto diesel che non abbia questo filtro. Le eccezioni possono essere trovate solo tra le auto prodotte per i paesi al di fuori dell 'Unione Europea dove non si applicano standard di emissione rigorosi.

Spia DPF - Cosa fare se si accende?

Come già detto, un filtro antiparticolato diesel (filtro DPF/FAP) è un dispositivo che rimuove le particelle di polvere cancerogene e di piccole dimensioni dai gas di scarico delle auto con motore diesel. Il filtro cattura le particelle solide e infine le brucia per pulirsi.

Una spia DPF accesa avvisa il conducente della pulizia o della rigenerazione in corso del filtro antiparticolato diesel. Non dovresti spegnere l'auto in questo caso. La rigenerazione avviene mediante l'iniezione di carburante nel filtro antiparticolato diesel durante il funzionamento del motore, mantenendo il motore a un regime costante tra 2000 e 2600 giri/min.

In poche parole, in questo caso ne trarrà vantaggio la guida veloce fuori città o in autostrada. La spia del filtro antiparticolato diesel appare più spesso se il veicolo viene utilizzato principalmente in città per brevi tragitti, che non giovano al filtro. Tuttavia, se la spia rimane accesa dopo la rigenerazione (circa 15 minuti), potrebbe indicare un malfunzionamento del filtro antiparticolato.

Pulizia del filtro antiparticolato diesel

Altri modi per pulire il filtro per particelle solide sono il suo smontaggio e il successivo risciacquo con acqua calda, utilizzando sostanze chimiche che dissolvono le particelle catturate, o la pulizia ad ultrasuoni. Non tutti i tipi di filtro possono essere puliti, quindi potresti dover pagare un extra per uno nuovo.

La durata del filtro antiparticolato diesel

La durata del filtro antiparticolato diesel dipende molto dallo stile di guida e dalla qualità dell'olio. Le auto dotate di filtro antiparticolato diesel richiedono un tipo speciale di olio motore, regolato esattamente per le loro esigenze. A volte, tuttavia, l'olio e lo stile di guida giusti non aiutano e il filtro potrebbe guastarsi anche prima di raggiungere la sua durata di circa 80-150 mila km (circa 50-100 mila miglia).

Molti automobilisti criticano questo cosiddetto "blocco dei tubi di scarico", che riduce le prestazioni del motore e aumenta i consumi. Alcune persone lo rimuovono dalle loro auto poiché le auto con filtro antiparticolato smontato a volte potrebbero superare il controllo delle emissioni senza grossi problemi. Tuttavia, non è consigliabile farlo.