AUTORIDE | Tutto sulle auto

Cruise Control: come funziona e i suoi vantaggi

Pubblicato il
Tradotto con l'aiuto dell'intelligenza artificiale dal nostro articolo originale (fonte: autoride.io)

Il cruise control è un dispositivo che mantiene automaticamente la velocità del veicolo senza richiedere di premere il pedale dell'acceleratore. Questa caratteristica migliora il comfort di guida e l'efficienza nei consumi

La velocità desiderata del veicolo viene impostata con la leva sotto il volante o con i pulsanti sul volante. Dopo aver impostato la velocità desiderata, il veicolo inizia a mantenere questa velocità automaticamente.

Sommario

Come funziona il controllo della velocità di crociera

I sistemi di controllo della velocità di crociera si basano su componenti elettronici e meccanici per regolare la velocità del veicolo. I componenti principali includono:

  1. Controller: responsabile del monitoraggio e della regolazione della velocità del veicolo.
  2. Attuatore: riceve i comandi dal controller e manipola l'acceleratore per mantenere la velocità desiderata.
  3. Sensore di velocità: rileva la velocità attuale del veicolo e invia questi dati al controller.

Il conducente imposta la velocità desiderata e il sistema si impegna a mantenere quella velocità regolando di conseguenza la posizione dell'acceleratore. Il sistema aumenterà l'acceleratore se la velocità del veicolo diminuisce a causa di una pendenza o di altri fattori. Al contrario, il sistema ridurrà l'acceleratore per mantenere la velocità impostata se la velocità aumenta.

Il controllo della velocità di crociera viene automaticamente disattivato se il conducente preme il pedale del freno. Allo stesso modo, il cruise control viene disattivato anche se il guidatore preme il pedale della frizione.

I moderni cruise control adattivi monitorano persino ciò che accade davanti al veicolo, consentendoti di ridurre automaticamente la velocità e mantenere una distanza di sicurezza dagli altri veicoli.

Storia del controllo della velocità di crociera

La storia del controllo della velocità di crociera può essere fatta risalire agli anni '40, quando l'inventore e ingegnere meccanico Ralph Teetor sviluppò il primo prototipo. Teetor era cieco dall'età di cinque anni.

L'idea del controllo della velocità di crociera è nata nella sua testa, grazie alle frustrazioni di sedersi in un'auto guidata dal suo avvocato. Continuava a rallentare mentre parlava, e dopo aver smesso di parlare, ha ricominciato ad accelerare. Un altro motivo per Teeter era aumentare la sicurezza di guida perché si è reso conto di quanto la conversazione distragga l'attenzione del guidatore.

Teetor brevettò il cosiddetto Speedostat nel 1950. Il controllo della velocità di crociera apparve per la prima volta in un'auto prodotta in serie nel 1958, più precisamente nell'auto imperiale Chrysler.

Quando vale la pena usare il controllo della velocità di crociera?

Il cruise control offre il massimo comfort, soprattutto in autostrada o nei lunghi tratti, dove rende la guida più facile e piacevole. Inoltre, aiuta a mantenere le velocità impostate e riduce anche il consumo di carburante.

Tuttavia, il controllo della velocità di crociera non è adatto per l'uso durante il traffico intenso, su tratti con molte curve o su strade sconnesse (rosse, innevate, ghiacciate) dove è necessario frenare più spesso.

Tipi di sistemi di controllo della velocità di crociera

Sono disponibili diversi tipi di sistemi di controllo della velocità di crociera, ciascuno con caratteristiche e vantaggi unici:

  1. Traditional Cruise Control: il sistema originale mantiene una velocità costante impostata dal guidatore. Non tiene conto della distanza dagli altri veicoli e richiede il disinnesto manuale quando ci si avvicina al traffico più lento.
  2. Adaptive Cruise Control (ACC): un sistema avanzato che utilizza sensori e telecamere per monitorare la distanza tra i veicoli. L'ACC può regolare automaticamente la velocità del veicolo per mantenere una distanza di sicurezza, anche nel traffico a singhiozzo.
  3. Cooperative Adaptive Cruise Control (CACC): un'evoluzione dell'ACC che sfrutta la comunicazione da veicolo a veicolo (V2V) per condividere i dati tra i veicoli, consentendo regolazioni della velocità più fluide ed efficienti.
Cruise control adattivo: come funziona?

Articolo correlato - Cruise control adattivo: come funziona?

Vantaggi dell'uso del controllo della velocità di crociera

Il controllo della velocità di crociera offre numerosi vantaggi per i conducenti, tra cui:

  1. Migliore efficienza del carburante: mantenendo una velocità costante, il controllo della velocità di crociera può ridurre le fluttuazioni del consumo di carburante, con conseguente aumento dell'efficienza del carburante.
  2. Migliore comfort di guida: i conducenti possono rilassare i piedi durante i lunghi viaggi, riducendo l'affaticamento e migliorando il comfort generale.
  3. Riduzione dei limiti di velocità: il controllo della velocità di crociera aiuta i conducenti a mantenere una velocità costante entro i limiti legali, riducendo al minimo il rischio di multe per eccesso di velocità.
  4. Maggiore sicurezza: i sistemi di controllo automatico della velocità adattivo migliorano la sicurezza mantenendo un

Funzione di controllo della velocità di crociera spiegata da Engineering Explained: