AUTORIDE | Tutto sulle auto

Convertitore catalitico: qual è la sua funzione e come può essere danneggiato?

Pubblicato il
Tradotto con l'aiuto dell'intelligenza artificiale dal nostro articolo originale (fonte: autoride.io)

Il convertitore catalitico si trova nel tubo di scarico dell'auto e il suo compito è ridurre il numero di sostanze nocive nei gas di scarico.

Questo dispositivo è utilizzato sia per motori a benzina che diesel. L'articolo di oggi farà luce sulla sua funzione, distribuzione e possibili danni.

Sommario

Come funziona un convertitore catalitico?

Il convertitore catalitico contiene metalli preziosi come platino, rodio e palladio. Insieme formano uno strato catalitico applicato su un materiale ceramico o metallico a forma di plastica a forma di ape.

Ad una temperatura di esercizio compresa tra 300 e 800 gradi Celsius (da 580 a 1500 gradi Fahrenheit), lo strato catalitico consentirà l'ossidazione di CO (monossido di carbonio) e idrocarburi incombusti a CO2 (anidride carbonica) e H2O (acqua) e la riduzione di NOx (ossido di azoto) in N2 (azoto) e O2 (ossigeno).

La pulizia dei gas di scarico avviene utilizzando due reazioni chimiche, vale a dire:

  • Per ossidazione di CO e idrocarburi incombusti
  • Per riduzione di NOx

Classificazione dei catalizzatori in base alle reazioni risultanti

  • catalizzatore a tre vie
  • catalizzatore riduttivo
  • catalizzatore ossidativo

1. Convertitore catalitico a tre vie

È responsabile di tre attività, vale a dire:

  • Ossidazione di CO
  • per ossidazione di idrocarburi incombusti
  • riduzione di NOx

Il catalizzatore a tre vie viene utilizzato dai motori a benzina che regolano la miscela, funzionano con l'aria in eccesso e sono dotati di sonda lambda. Il catalizzatore smette di funzionare se la sonda lambda è danneggiata o non funziona correttamente.

2. Riduttivo

Riduce le emissioni di NOx (ossido di azoto) nei motori a benzina e diesel con iniezione diretta di carburante.

3. Ossidativo

Viene utilizzato dai motori diesel che funzionano con un eccesso di aria e durante il loro funzionamento viene bruciata una miscela molto ricca. Questo convertitore catalitico ha lo scopo di ridurre CHx e CO. La combustione delle particelle solide avviene ad alte temperature, il che le fa restringere e quindi le microparticelle risultanti bruciano completamente.

Distribuzione marmitta catalitica per materiale

Catalizzatore in metallo

L'inserto è in metallo, sono più resistenti ai danni meccanici e ai danni dovuti a un funzionamento improprio del motore, ma la loro produzione è più costosa.

Catalizzatore ceramico

L'inserto è realizzato in materiali ceramici. Meno resistenti ai danni meccanici e ai danni dovuti a un funzionamento improprio del motore, il loro vantaggio è un prezzo di produzione inferiore.

Come si può danneggiare il catalizzatore?

  • per rifornimento con carburante errato
  • mancata accensione del motore
  • se l'olio arriva alla camera di combustione
  • se del carburante incombusto entra nel catalizzatore

Come si manifesta un catalizzatore danneggiato?

La durata dei convertitori catalitici nelle auto nuove è stimata in 150.000 km (o 93.000 miglia), ma diminuisce notevolmente con una scarsa maneggevolezza.