AUTORIDE | Tutto sulle auto

In che modo le proprietà della candela influiscono sui parametri del motore?

Pubblicato il
Tradotto con l'aiuto dell'intelligenza artificiale dal nostro articolo originale (fonte: autoride.io)

Le proprietà della candela influenzano la qualità dell'accensione della miscela e, in larga misura, i parametri del motore.

Quando si valutano le candele, vengono presi in considerazione diversi valori importanti, da cui derivano le proprietà della candela.

Sommario

Distanza degli elettrodi

La distanza tra gli elettrodi della candela influisce notevolmente sulla qualità della scintilla. Minore è la distanza tra gli elettrodi, minore è la tensione necessaria per creare una scintilla.

Con una distanza tra gli elettrodi molto breve, la lunghezza della scintilla è molto breve, causando il rilascio di pochissima energia, e questo può portare a una scarsa accensione della miscela e riduce la probabilità che la miscela si accenda.

Candele: come funzionano e quanto durano?

Articolo correlato - Candele: come funzionano e quanto durano?

In caso di mancata accensione (mancata accensione della miscela), il motore è più rumoroso e le prestazioni del motore sono inferiori. D'altra parte, la grande distanza tra gli elettrodi della candela richiede un'alta tensione necessaria per creare una scintilla, rispettivamente, per accendere la miscela, che può causare la mancanza di una scintilla a bassi regimi del motore.

Lunghezza del filo

Se si utilizza una candela con una filettatura più lunga di quella prescritta, esiste il rischio di danni meccanici al motore, poiché una parte della candela più grande del necessario interferirà con la camera di combustione. Ciò può far incontrare il pistone con la candela nell'area del punto morto superiore. Tuttavia, tutto dipende dalla posizione della candela nella testata.

Pistoni motore: come funzionano?

Articolo correlato - Pistoni motore: come funzionano?

Oltre a questo problema, c'è un altro problema, ovvero che una parte della filettatura sporge nella camera di combustione, che è esposta a molte influenze avverse, che provocano il deposito di varie impurità sulla filettatura della candela.

Quando si cambia la candela, questi possono danneggiare la filettatura nella testata. Quando si utilizza una candela con una filettatura più corta di quella prescritta, esiste il rischio che lo sporco si depositi nella filettatura della testa del cilindro, il che può causare problemi durante l'installazione della candela prescritta.

L'uso di una candela con una filettatura più lunga di quella prescritta influisce sul surriscaldamento della candela e sugli aspetti negativi menzionati. La notevole area della filettatura della candela che si estende nella camera di combustione assorbe molto calore dalla camera di combustione e può quindi raggiungere temperature estremamente elevate.

Il risultato è l'autoaccensione e il battito in testa causato dalla candela. Ciò porterà rapidamente a un grave guasto non solo della candela ma anche del motore.

Valore termico

Il valore termico misura il carico termico della candela, che è adattato a un tipo di motore specifico. Il potere calorifico della candela dipende dalla sua costruzione e dai materiali utilizzati. La candela non deve superare un determinato intervallo di temperatura durante il funzionamento.

Significa che una certa candela non deve surriscaldarsi in un particolare motore e non deve avere una temperatura troppo bassa in un altro. Ecco perché le candele sono divise in candele calde e fredde. La candela non è una fonte di calore ma deve dissiparlo dallo spazio di combustione o dalla sua superficie.

Le candele che dissipano il calore in misura maggiore e più velocemente sono chiamate candele fredde. D'altra parte, le candele con minore dissipazione del calore sono chiamate candele calde. La capacità di dissipare il calore dipende dal design della candela, ma la dimensione della superficie della parte inferiore dell'isolante determina principalmente il valore termico della candela.

Se la punta dell'isolatore è lunga, la candela avrà un elevato potere calorifico (candela calda); viceversa, se la candela ha una punta dell'isolante corta, la candela avrà un basso potere calorifico (candela fredda).

Supponiamo di utilizzare una candela nel motore della tua auto con un valore termico diverso da quello specificato dal produttore. In tal caso, può causare il battito in testa del motore (autoaccensione della miscela) e quindi ridurre le prestazioni del motore.