AUTORIDE | Tutto sulle auto

Motore raffreddato ad aria: quali sono i vantaggi e gli svantaggi?

Pubblicato il
Tradotto con l'aiuto dell'intelligenza artificiale dal nostro articolo originale (fonte: autoride.io)

Un motore raffreddato ad aria è un motore a combustione interna in cui il raffreddamento e il mantenimento della temperatura ottimale del motore sono assicurati dal flusso d'aria.

Nell'articolo di oggi esamineremo brevemente il motore raffreddato ad aria, la sua divisione, nonché i vantaggi e gli svantaggi di questo motore.

Sommario

Come funziona un motore raffreddato ad aria?

Con il raffreddamento ad aria, il calore delle parti calde del motore viene rimosso dal flusso d'aria. Per ottenere un effetto di raffreddamento sufficiente, le parti raffreddate (testata, monoblocco o singoli cilindri) devono avere la massima superficie di contatto possibile con l'aria.

Per questo motivo i componenti superiori dei motori raffreddati ad aria sono dotati di alette di raffreddamento che aumentano l'area di contatto con l'aria.

Testata: sapevi qual è la sua funzione?

Articolo correlato - Testata: sapevi qual è la sua funzione?

Il raffreddamento ad aria del motore viene utilizzato principalmente per piccoli motori, tosaerba e motociclette, ma si è fatto strada anche nelle automobili e in quasi tutti gli aerei a elica. Nel mondo automobilistico, oggi viene utilizzato prevalentemente il raffreddamento a liquido, che sostituisce il raffreddamento ad aria grazie a una migliore regolazione del raffreddamento.

Liquido refrigerante: cosa significano i diversi colori?

Articolo correlato - Liquido refrigerante: cosa significano i diversi colori?

Con molti motori raffreddati ad aria, garantire una perfetta regolazione del calore è un grosso problema; ecco perché questi motori sono sottoraffreddati in inverno e surriscaldati in estate.

Per eliminare questo problema, il motore raffreddato ad aria è dotato di regolazione automatica del raffreddamento, che mantiene la temperatura ottimale dei cilindri. Anche questo non può garantire un raffreddamento uniforme di ogni parte del motore sollecitata termicamente.

A seconda del modo in cui l'aria scorre, dividiamo il raffreddamento ad aria in:

  1. Raffreddamento ad aria forzata
  2. Raffreddamento ad aria naturale
  3. Raffreddamento ad aria forzata

1. Raffreddamento ad aria compressa

Il raffreddamento rapido si verifica durante la guida e viene utilizzato solo per motori a bassa potenza come le motociclette.

2. Raffreddamento ad aria naturale

Il raffreddamento naturale è realizzato dalla circolazione naturale dell'aria ed è utilizzato principalmente nei tosaerba.

3. Raffreddamento ad aria forzata

Il raffreddamento forzato utilizza un dispositivo per creare un flusso d'aria. Il flusso d'aria è spesso creato da una ventola azionata da una cinghia trapezoidale dall'albero a gomiti del motore. Questo tipo di raffreddamento ad aria viene utilizzato principalmente nei motori delle automobili.

Motore raffreddato ad aria e suoi vantaggi:

  • il design semplice non contiene un raffreddatore, distribuzione del liquido, pompa dell'acqua, né complessi canali di raffreddamento nel blocco cilindri e nella testata del motore - minor peso del motore
  • bassa manutenzione
  • elevata affidabilità
  • il motore raggiunge la velocità di esercizio temperatura più veloce

Motore raffreddato ad aria e suoi svantaggi:

  • carico termico non uniforme su singole parti del motore
  • la temperatura più elevata del motore e dei suoi componenti
  • maggiore rumorosità del motore
  • la potenza inferiore del motore è causata dalla ventola, che è azionata tramite il Cinghia trapezoidale