AUTORIDE | Tutto sulle auto

Freno multicollisione: come funziona questo sistema?

Pubblicato il
Tradotto con l'aiuto dell'intelligenza artificiale dal nostro articolo originale (fonte: autoride.io)

Multi-Collision Brake è un sistema che previene o attenua un impatto successivo dopo che il veicolo si è schiantato ed è ancora in movimento.

Anche se il freno multicollisione previene ulteriori collisioni o impatti solo dopo che il veicolo si è schiantato, è classificato come un elemento di sicurezza attiva.

Sommario

Come funziona il freno multi-collisione?

La funzione del freno multi-collisione è semplice. Supponiamo che il veicolo sia dotato di questo sistema e si verifichi un incidente in cui viene attivato l'airbag del conducente o del passeggero.

In tal caso, la centralina elettronica riceverà un'istruzione in base alla quale il veicolo frenerà automaticamente, senza che il guidatore debba premere il pedale del freno.

Sistema ESC: come funziona il sistema di controllo elettronico della stabilità?

Articolo correlato - Sistema ESC: come funziona il sistema di controllo elettronico della stabilità?

Il veicolo, quindi, decelera automaticamente a una velocità di 6 m/s² fino a una velocità di 10 km/h per evitare un impatto secondario o mitigarne le conseguenze. La decelerazione automatica si verifica con altri sistemi di guida (ESP, TC, ABS, ASR e altri), che aiutano a mantenere stabile il veicolo e impediscono che esca dalla corsia.

Il vantaggio del freno multi-collisione è che il conducente può riprendere il controllo del veicolo in qualsiasi momento premendo il pedale dell'acceleratore o frenando.

Qual è il vantaggio in termini di sicurezza di un freno a collisione multipla?

Si stima che quasi un incidente su quattro comporti collisioni multiple. Ciò significa che dopo il primo impatto, il veicolo si scontra con altri ostacoli, pedoni, o vira nella direzione opposta, scontrandosi con le auto in arrivo.

Gli incidenti dopo il primo impatto tendono ad essere molto peggiori dell'impatto iniziale, perché è probabile che le cinture di sicurezza, gli airbag e altri elementi di sicurezza passiva non funzionino più negli incidenti successivi. Tutte le caratteristiche di sicurezza sono state utilizzate durante la prima collisione e quindi non possono più fornire ulteriori vantaggi in caso di collisione secondaria.

Inoltre, tuttavia, anche la carrozzeria del veicolo può essere danneggiata in modo significativo, che ha quindi una minore capacità di assorbire energia da ulteriori collisioni. Il freno multi-collisione cerca di prevenire proprio queste situazioni.

Si stima che se tutti i veicoli fossero dotati di frenata multicollisione, circa l'8% degli incidenti mortali e il 4% delle lesioni gravi potrebbero essere evitati ogni anno.

Segnalazione di freno multicollisione attivo

Se il freno multicollisione è attivato, le spie lampeggiano continuamente fino a quando l'auto rallenta a 10 km/h. In quel momento si accendono le spie.

Spia ESP: cosa significa e perché è accesa?

Articolo correlato - Spia ESP: cosa significa e perché è accesa?

Quando il freno multicollisione è attivo, sul cruscotto dell'auto si accende la spia di avvertimento ESP o la spia di avvertimento ASR.

Quali sono i limiti della frenata multi-collisione?

Se il sistema frenante è gravemente danneggiato nell'impatto iniziale, il freno multi-collisione non funzionerà perché non è possibile garantire una frenata sicura.

Sistema frenante auto: come funziona?

Articolo correlato - Sistema frenante auto: come funziona?

In caso di danni minori all'impianto frenante, ad esempio danni a un solo circuito del sistema frenante a doppio circuito, il freno multicollisione è ancora in grado di fornire una frenata sicura e il sistema è attivo. In questo caso il sistema non può raggiungere una frenata completa di 6 m/s².