AUTORIDE | Tutto sulle auto

Miscela stechiometrica: che tipo di miscela è?

Pubblicato il
Tradotto con l'aiuto dell'intelligenza artificiale dal nostro articolo originale (fonte: autoride.io)

Una miscela stechiometrica è una miscela di carburante e aria che contiene l'esatta quantità di aria necessaria per una perfetta combustione del carburante. Questo rapporto perfetto tra carburante e aria nella miscela è chiamato rapporto stechiometrico.

Questo articolo farà luce su cosa sia una miscela stechiometrica e su come influisce sul motore.

Sommario

Cos'è una miscela stechiometrica?

Ogni combustibile necessita di una diversa quantità di aria per la sua perfetta combustione. Ad esempio, con la benzina ordinaria (a seconda della sua composizione), sono necessari circa 14,7 chilogrammi di aria per la perfetta combustione di 1 chilogrammo di questo carburante. Con il diesel, invece, sono necessari dai 15 ai 15,5 chilogrammi di aria per bruciare perfettamente 1 chilogrammo di carburante.

Rapporto aria-carburante: come influisce sulle prestazioni del motore?

Articolo correlato - Rapporto aria-carburante: come influisce sulle prestazioni del motore?

Pertanto, se viene mantenuto un rapporto perfetto tra carburante e aria nella miscela, il valore del fattore di eccesso d'aria raggiungerà 1 (λ = 1). In tal caso si parla di miscela stechiometrica. Se la miscela contiene più aria, si dice magra; se contiene meno aria del rapporto stechiometrico, si dice ricco.

Miscela stechiometrica e suo effetto sul motore

La combustione di una miscela stechiometrica è una combustione in cui tutto l'ossigeno viene consumato per bruciare tutto il combustibile. Questa è la combustione più ottimale che possiamo ottenere.

Spiegazione della classificazione dell'olio motore

Articolo correlato - Spiegazione della classificazione dell'olio motore

In teoria, le emissioni non dovrebbero verificarsi quando si brucia una miscela stechiometrica. In pratica, tuttavia, la situazione è diversa ea causa dell'insufficiente omogeneizzazione del carburante e della sua interazione con altre sostanze come olio motore, impurità nel carburante o l'effetto dell'azoto dall'aria e il breve tempo in cui la combustione processo deve avvenire, si verifica la formazione di emissioni.

Tuttavia, poiché i motori delle auto normali funzionano principalmente a carico parziale, sono progettati per questa operazione in modo che il loro funzionamento sia il più efficiente possibile in questa modalità (minimo consumo di carburante e massima ecologia).

Con questa modalità di funzionamento del motore, lavorare con una miscela stechiometrica è un giusto compromesso tra prestazioni, consumi e quantità di emissioni prodotte.

Inoltre, però, i motori delle autovetture odierne devono prima di tutto rispettare i limiti di emissione e quindi l'utilizzo di una miscela stechiometrica (λ = 1) sembra essere il più adatto perché è durante la combustione di una miscela stechiometrica che il marmitta catalitica ha la sua massima efficienza e il motore è il più ecologico.